Sant'Andrea

Sant’Andrea era un tempo luogo d’approdo dei velieri che venivano a caricare il vino prodotto in abbondanza sui terrazzamenti della zona.

01 (225)La strada da Marciana verso il versante occidentale dell’Isola d’Elba offre ampi panorami che ben rappresentano la natura ancora incontaminata di questa parte dell’isola. Deviando dal percorso dell’anello occidentale all’altezza di La Zanca si raggiunge Sant’Andrea e il grazioso lido sabbioso di Cotoncello.

Sant’Andrea è una magnifica insenatura incastonata in una costa verdissima che regala scorci mozzafiato.

Un tempo era il luogo d’approdo dei velieri che venivano a caricare il vino prodotto in abbondanza sui terrazzamenti della zona, ed è ancora visibile la banchina granitica per l’attracco.

Con l’avvento del turismo la frazione è stata apprezzata per la tranquillità e l’integrità ambientale; un’oasi di pace resa ancora più unica dall’ingegno e dalla lungimiranza degli operatori alberghieri ed economici della zona. Sant’Andrea è infatti un centro turistico attrezzato di tutto punto, il fiore all’occhiello del Comune di Marciana, affatto limitato nella bellezza dalla presenza delle attività turistiche che hanno saputo adattarsi alla morfologia dell’ambiente e del paesaggio valorizzato ed esaltato nelle sue peculiarità.

Acque smeraldine, vegetazione lussureggiante sono il patrimonio di questa piccola isola nell’isola.

Il suo arenile è formato da una chiara sabbia quarzosa. Vaste estensioni di comoda scogliera granitica sono fruibili dagli amanti della privacy e dell’abbronzatura. In primavera tra aprile e maggio i tratti litoranei di Capo S.Andrea si accendono con le fioriture fucsia dei fichi degli Ottentotti.

Da qualche anno, la spiaggia di Sant’Andrea e’ una location molto richiesta per la celebrazione di matrimoni civili.

Per info www.comune.marciana.li.it