Pomonte

Pomonte è l'ultima frazione nel territorio marcianese prima di giungere nel comune di Campo nell’Elba.

Il nome deriva dal latino post montem, essendo collocata sul versante opposto del Capanne rispetto a Marciana, ai piedi dell’imponente e assolato Monte San Bartolomeo.

Già antico comune medievale situato in posizione più elevata, oggi Pomonte si sviluppa in prossimità della costa.

È la frazione forse più caratteristica di Marciana. Dalle case, piccole e bianche, in stile tipicamente mediterraneo, alle ghiaie della spiaggia, pietre di granito levigate e addolcite nelle forme dal perpetuo lambire delle onde, che nelle giornate di vento sfidano impetuose la scogliera e l’abitato. E poi le tamerici della Via del Mare, che con le loro nodose contorsioni sembrano inchinarsi al sublime spettacolo che il tramonto offre ogni sera.

Spettacolare è l’ampia vallata che si apre alle spalle del paese, dove resistono i vecchi terrazzamenti impostati su una rete di muretti a secco, molti dei quali abbandonati ma altrettanti ancora oggi coltivati a vite. Ultime testimonianze di una tradizione rurale che da queste parti è dura a morire malgrado l’avanzare del turismo, per il quale Pomonte è perla preziosa.

Alcune vecchie cave testimoniano inoltre come alla pesca e all’agricoltura la gente di Pomonte affiancasse per il proprio sostentamento anche l’estrazione del granito.

È sufficiente guardarsi intorno per cogliere la bellezza selvaggia del luogo. Ovunque guarda, l’occhio si perde nell’immensità e nel silenzio degli spazi che si aprono sul Monte San Bartolomeo da una parte e sul mare dall’altra. Niente a Pomonte passa inosservato e tutto è ricco di fascino.

Dall’abitato alcuni sentieri s’inoltrano nel territorio permettendo di raggiungere i principali rilievi della montagna.

Più a sud presso il Quartiere si estende un’altra spiaggetta denominata appunto Quartiere o Punta Massellone: poco al largo, davanti al piccolo lido, si trova lo scoglio dell’Ogliera, le cui acque nascondono lo scafo di un piccolo mercantile naufragato nei primi anni ’70, spesso meta di escursioni subacquee.